Arabian, Sun Electronics 1983

arabian arcade
Arabian, Sun Electronics 1983

Arabian è un platform del 1983 creato dalla Sun Electronics e distribuito in tutto il mondo dalla Atari. Molti anni prima di Prince of Persia, un giovanotto con-turbante deve liberare l’amata principessa rinchiusa nel classico castello dalle mille e una notte. Per riuscirci, deve superare 4 livelli prendendo a calci uccellacci e uccellini, e recuperare 7 vasi, ognuno dei quali ha sopra una lettera, per passare al livello successivo. Le lettere formano la parola “Arabian” e se vengono prese in ordine si riscuote un bonus; tuttavia, per superare il livello non è necessario prenderle in ordine.

 

 

arabian arcade
Arabian, Sun Electronics 1983

Il riferimento a Prince of Persia di Jordan Mechner, uscito sei anni dopo, non è così azzardato. Entrambi i giochi condividono storia e protagonista: e anche Arabian, all’epoca, rappresentò davvero una novità per quanto riguarda la manovrabilità del nostro alter-ego. Nel 1983 infatti non era facile, con una manciata di pixel, comporre un personaggio tutto sommato gradevole graficamente come il nostro principino; e, soprattutto, non era facile fargli fare così tanti movimenti. Il principino salta in qualsiasi direzione, si accuccia, si arrampica, resta appeso e striscia per terra. Una vera innovazione per l’epoca. Purtroppo, Arabian è molto corto, essendo composto da soli 4 livelli che, una volta liberata la principessa, si ripetono all’infinito aumentando di volta in volta velocità e difficoltà.

Eppure il gioco ebbe un discreto successo, tanto da essere convertito, con il titolo di Tales of the Arabian Nights per numerose console e computer domestici: dall’Acorn Electron all’Amstrad CPC, dal Commodore 64 allo ZX Spectrum, fino al NES.

 

Fonti

Arabian su Strategywiki