Future Wars – Time Travellers, Delphine Software 1989

 

Future Wars - Time Travellers, Delphine Software 1989
Future Wars – Time Travellers, Delphine Software 1989

Future Wars, sottotitolata negli Stati Uniti Avventure nel tempo e in Europa Viaggiatori del tempo, è un’avventura grafica prodotta dalla francese Delphine Software e distribuita dalla Interplay nel 1989.
Può un semplice lavavetri salvare l’umanità? La risposta è si, perché il personaggio che controlliamo questo fa nella vita prima che la sua curiosità lo porti ad affrontare un rocambolesco viaggio nel tempo e lo investa del compito di salvare la razza umana minacciata da una specie aliena, i Croughon che, sfruttando i varchi temporali, stanno cercando di modificare il presente.

Recandosi, in maniera casuale, prima nel MedioEvo, poi nel Futuro e infine nel Cretaceo, il nostro eroe, con l’aiuto della consueta eroina, riuscirà a sventare i piani malvagi degli alieni e salvare il mondo.
Il motore che regge tutto l’impianto si chiama Cinematique, un sistema che prevedeva comandi non a vista ma richiamati col pulsante destro del mouse.

La trama è lineare fino all’happy end ma davvero molto interessante e priva di buchi. La grafica, considerando l’anno di uscita, più che buona. Alcune scelte stilistiche, come utilizzare risoluzione minori per le scene ambientate all’interno di stanze, sono opinabili ma non rappresentano un problema. Che semmai è da rilevarsi da altre parti. Il pixel hunting, e cioè la ricerca del pixel giusto per raccogliere oggetti o far funzionare i meccanismi è a tratti davvero frustrante e il fatto che qualsiasi azione debba essere svolta a una distanza minima, pena il malfunzionamento di una azione, piuttosto fastidioso. Così come la puzzle’s death, cioè l’impossibilità di proseguire l’avventura se si viene uccisi o se ci si e’ scordati di raccogliere qualche oggetto: non essendo possibile tornare indietro, se abbiamo dimenticato qualcosa dovremo ricominciare dall’ultimo salvataggio.

Detto dei difetti, torniamo ai pregi. Della storia avvincente, ideata da Paul Cuisset e adattata graficamente da Eric Chai, lo stesso designer di Another World, abbiamo già parlato. Un riconoscimento speciale va alla colonna sonora, opera di Jean Baudlot che, pur essendo minima, è davvero molto coinvolgente.

Tutto considerato Future Wars resta una delle migliori avventure grafiche degli anni ’80: una piccola grande novità in un universo quasi esclusivamente dominato dalla Lucasfilm e dalla Sierra.

 

Fonti

Future Wars su Metacritic